Home CRONACA Torino: resti di defunti ammassati negli ossari, indagano i Carabinieri del Noe

Torino: resti di defunti ammassati negli ossari, indagano i Carabinieri del Noe

Negli ossari gli addetti dei servizi cimiteriali gettavano i resti dei defunti, assieme a rifiuti di natura ferrosa, fiori secchi, sacchi neri di plastica, macerie e pezzi di legno provenienti dall’apertura delle bare, mescolando resti ossei con altri non ancora completamente decomposti, nella completa inosservanza delle norme ambientali e cimiteriali. Lo hanno scoperto i Carabinieri del Noe di Torino, in seguito a controlli in tre cimiteri di piccoli centri alle porte del capoluogo piemontese.

Nel mirino dei Carabinieri è finita una cooperativa sociale di Pinerolo (Torino) , che gestiva i servizi cimiteriali. Il titolare, a cui e’ stata imposta la bonifica degli ossari, è stato denunciato per il reato di discarica abusiva e gestione illecita di rifiuti e sanzionato per circa quarantamila euro. Nel corso dell’ispezione è emerso che gli effetti personali dei defunti, rinvenuti all’interno delle bare, non venivano restituiti ai congiunti ma venivano gettati negli ossari o trafugati dagli operatori.

I controlli dei Carabinieri sono scattati in seguito all’indagine del Reparto Operativo di Torino su presunte truffe nell’ambito di attività di esumazione e furti di effetti personali dei defunti nei cimiteri nel capoluogo piemontese.