Home IL CHIERESE La delegazione chierese guidata da Rachele Sacco al flash mob del 12...

La delegazione chierese guidata da Rachele Sacco al flash mob del 12 gennaio

Sabato 12 gennaio alle 11.30 in Piazza Castello a Torino si sono radunate 30.000 persone per manifestare al governo la necessità di andare avanti con la Tav. Erano presenti centinaia di sindaci e  amministratori locali. Per la Città di Chieri non  era presente una delegazione ufficiale nonostante il Comune avesse approvato a dicembre un ordine del giorno che schierava il comune tra i Comuni Sì Tav.

Erano però presenti la consigliera comunale  Rachele Sacco e l’associazione Progetto per Chieri con il Presidente Giulio Campo e uno dei membri del direttivo Ugo Brusco.
“Sono particolarme stupita -dichiara Rachele Sacco -che il nostro Comune non fosse presente stamattina con il Primo Cittadino e una delegazione ufficiale a fianco di tutti i cittadini e gli altri sindaci dei comuni della città metropolitana e non solo.

Chieri e i Chieresi dicono Sì alla Tav, l’ha fatto il consiglio comunale approvando il mio odg e l’ho  ribadito questa mattina agli organizzatori della manifestazione e a tutti i giornslisti”

Il presidio chierese ribadisce: “Serve un SÌ forte per la Torino Lione. Una maggioranza politica sorda al richiamo di un intero mondo economico, associativo e produttivo, che insiste nel suo disegno di isolamento del Piemonte e del Nord è fonte di preoccupazione per tutti noi.”

“Questa battaglia per il futuro della Tav e di quelle infrastrutture indispensabili a garantire futuro e progresso ai nostri territori non si gioca solo a Torino. Tutto il Piemonte, senza distinzione politica, deve mobilitarsi per salvaguardare investimenti, progetti e il futuro dei giovani. Ora è il momento di agire, insieme, per salvare il nostro futuro di Piemontesi, di Italiani e di Europei. “ Rachele Sacco non ha dubbi.” E proprio a partire da questa consapevolezza è doveroso farsi promotori di una risposta forte al passo indietro di tutte le genti senza prospettive ne’ lungimiranza per le generazioni future.”