Home CULTURA Chieri: Laboratorio di scrittura e creazione di un racconto corale

Chieri: Laboratorio di scrittura e creazione di un racconto corale

Il laboratorio è diviso in due parti e prevede la creazione di un racconto corale. Partendo da una “cornice” che ricorda il Decameron di Boccaccio, suggerita e predisposta dall’insegnante, i partecipanti sono invitati a elaborare personaggi, ambienti, trame per riempire la cornice di contenuti.
La prima parte del laboratorio è dedicata allo studio delle tecniche narrative, il tutto guidato da esercizi propedeutici sulla scelta della voce narrante, la creazione dei personaggi e dell’ambientazione. Una volta acquisiti i fondamenti della narrativa si inizia il lavoro di invenzione: vengono raccolti e discussi i materiali inerenti alla cornice selezionata; redatta una sinossi, scelta la forma più adatta alla storia.
Nella seconda parte si arriva alla scrittura vera e propria del racconto, da soli, in coppia, a piccoli gruppi, collettivamente, a seconda degli argomenti trattati e delle capacità dei singoli partecipanti. Il gruppo è comunque sempre l’artefice, è lui a creare la storia.

Un laboratorio all’insegna dell’impegno ma anche, e soprattutto, del divertimento.
15 incontri a cadenza settimanale, di cui 6 propedeutici e 9 di creazione del testo.

Anna Berra, scrittrice, giornalista e appassionata di danza, si è laureata in Filosofia e nel 2003 ha esordito nella narrativa pubblicando con Garzanti L’ultima ceretta, romanzo oggi alla terza ristampa.
Negli anni successivi si è dedicata alle collaborazioni con La Stampa in particolare curando su TorinoSette diverse rubriche: da S-manie a Corti da morire, testi brevissimi e neri ambientati a Torino dal 1888 ai nostri giorni, di cui un florilegio di 69 racconti in gran parte illustrati è uscito – in versione «riveduta e scorretta» – nel dicembre 2009 per l’editore Enrico Casaccia, con il titolo Piume di sangue. Ha fatto seguito la rubrica Ignote Diramazioni, attualmente sostituita da Soggetti al volo, smarrimenti urbani tra cielo e terra.
Ha scritto per Smemoranda, per l’Orchestra Filarmonica di Torino, per GQ, Alp e altre testate. Fin dalla Fondazione del Circolo dei Lettori organizza un suo gruppo di lettura. Ha curato diversi laboratori di scrittura per associazioni ed enti pubblici. Da alcuni anni tiene corsi sulla Fantasia della Scrittura presso le Biblioteche di Pinerolo, Chieri, e Fossano, e presso la Casa del quartiere San Salvario di Torino. Ha partecipato all’antologia Narrar
per valli (Interlinea 2012) curata da Giovanni Tesio, e all’antologia Imprese d’autore curata da Enrico Remmert, (Viglietti Editore 2013) e nel 2015 ha pubblicato il romanzo Barche, bidelli e bambole bruciate (Casaccia editore).

Al giovedì, dal 7 marzo al 20 giugno 2019, dalle 17 alle 19

7 – 14 – 21 – 28 marzo
4 – 11 – 18 aprile
2 – 9 – 16 – 23 – 30 maggio
6 – 13 – 20 giugno

Sala Conferenze Biblioteca Civica
via Vittorio Emanuele II 1